l criteri di quantificazione del risarcimento del danno da privazione del rapporto genitoriale

Domanda riconvenzionale di risarcimento del danno proposta da un padre, evocato in giudizio dalla madre della minore per il riconoscimento di quest’ultima

  Pubblicato in data 07-12-2017

La domanda riconvenzionale di risarcimento del danno proposta da un padre - evocato in giudizio dalla madre della minore per il riconoscimento di quest’ultima, che per due anni non era riuscito a riconoscere  a causa del comportamento ostativo della madre - deve essere inquadrata come danno esistenziale. L’importo risarcitorio potrà essere liquidato assumendo come base l’ammontare riconosciuto per la perdita di un figlio secondo le tabelle del Tribunale di Milano, suddiviso per gli anni di  vita media di una persona e successivamente moltiplicato per il periodo di durata  del comportamento illecito; l’importo così ottenuto potrà essere aumentato in considerazione degli elementi caratterizzanti la singola fattispecie.