L’assegno divorzile non spetta al coniuge lavoratore dipendente e autosufficiente

  Pubblicato in data 21-08-2017

Ai fini del riconoscimento del diritto all’assegno divorzile il parametro da considerare non risiede più nel tenore di vita dei coniugi in costanza del matrimonio, ma nel principio della autoresponsabilità economica del coniuge, quale persona singola, cui va riconosciuta autosufficienza quando percettrice di reddito da lavoro dipendente. 

Trib. Bari, sez. I civ., sent. 20 giugno 2017, n. 3163